Marco Mantovanelli
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
House Concerts a Caserta

House Concerts

L’”house concert trae le sue origini da quella che, nel XVI secolo, era chiamata musica da camera, suonata da uno o più musicisti che si esibivano davanti ad un ristretto gruppo di persone all’interno di palazzi nobiliari. Ricalcando le sue discendenze classiche, è diventato una tendenza del nostro secolo.

Per essere più chiari, l’house concert è un evento organizzato da privati, che per una sera mettono a disposizione la propria casa per accogliere musicisti, il cui pubblico sarà composto da conoscenti ed amanti della musica dal vivo. Questi eventi sono spesso accompagnati da cibo, drink e buone chiacchiere.

Gli house concerts sono accoglienti, intimi e garantiscono un’esperienza unica a chi ospita, chi suona e chi assiste.
La musica è capace di magie: arriva dritta al cuore, senza troppi giri di parole o menzogne. Ci aiuta a scoprire le nostre segrete stanze interiori, trovando il bello ed il brutto e prendendone coscienza. La musica è senza filtri e, soprattutto, se mente si sente.

Marco Mantovanelli ha accolto e rilanciato l’iniziativa degli “house concerts”: un concerto privato che permette all’artista di entrare in intimità con il suo pubblico.
Distanziatore
 
lista

Come si organizza un “house concert”?

Non c’è un’offerta standard e si può adattare in base all’esigenze di chi lo richiede. Abitualmente, si presenta con queste caratteristiche:
  • si svolge all’interno di un’abitazione privata, nel weekend ma anche durante la settimana;
  • partecipano amici, parenti, vicini di casa, amanti della musica. In genere dalle 15 alle 50 persone, a seconda della location;
  • il padrone di casa offre cibo e bevande, ma può chiedere ad ogni invitato di collaborare portando qualcosa da mangiare. Terminata la cena, inizia il concerto. È opportuno sistemare le sedie come a voler simulare un auditorium per calare gli spettatori nella giusta atmosfera;
  • nessuna amplificazione è necessaria, ma può essere presa in considerazione qualora il concerto dovesse svolgersi all'aperto (ad es. cortile, terrazza ecc.);
  • è preferibile uno spazio al chiuso, piccolo ma accogliente;
  • è un concerto privato, quindi non c'è alcun bisogno di promozione, basta il passaparola (ad es. tramite i Social Network);
  • è un momento di promozione per l’artista: per questo, spesso, egli porta con sé il suo merchandising;
  • la durata del concerto può variare: generalmente è di 60 minuti, che possono essere suddivisi in due sezioni da 30 minuti ciascuno;
  • il repertorio è concordato con l’artista su proposta del padrone di casa;
  • al termine del concerto l’artista sarà disponibile con gli ospiti per foto, autografi e per rispondere alle loro curiosità.